Crollo criptovalute sempre più imminente: lo prevede Krugman

Non è certo la prima volta che si parla di un possibile imminente crollo criptovalute, che sia arrivata la volta buona? Lo sostiene Paul Krugman, economista e premio Nobel del 2008 secondo cui le criptovalute starebbero andando verso un crollo senza precedenti.

Una “bolla” che può scoppiare come quella immobiliare

Il crollo criptovalute previsto da Krugman è quindi molto concreto. L’economista ha detto di ritenere che potrebbe scoppiare presto una bolla simile a quella che sconvolse il mercato immobiliare e dei mutui subprime. Come ha riferito sulle pagine del New York Times infatti, Krugman ritiene che l’asset delle criptovalute sia costruito letteralmente sul nulla.

E dire che con il tempo il mercato delle criptovalute ha raggiunto una capitalizzazione di 3 miliardi di dollari. Anche per questo oggi sono molti ad avanzare preoccupazioni circa un possibile crollo dell’asset per via di una bolla che non riesce più a essere sostenibile.

Crollo criptovalute sempre più imminente: lo prevede Krugman
Il crollo criptovalute sembra essere sempre più vicino secondo Paul Krugman.

Parlando di un previsto crollo criptovalute Krugman ha cercato di spiegare al meglio la situazione attuale. Nello specifico Paul Krugman ha fatto riferimento alla Federal Trade Commission affermando che le criptovalute si stanno traducendo nel mezzo di pagamento preferito da moltissimi truffatori.

In El Salvador vorrebbero dire addio al Bitcoin

Anche a El Salvador, primo Paese al mondo che ha adottato il Bitcoin come valuta ufficiale, i cittadini sarebbero stanchi delle criptovalute. Secondo un sondaggio infatti solamente il 6,1% della popolazione sarebbe soddisfatta dalle criptovalute mentre, ben il 71%, non ne vedrebbe alcun beneficio. Il sondaggio è stato realizzato dall’Istituto di opinione pubblica dell’Università centroamericana “José Simeòn Canas” su 1270 cittadini salvadoregni.

Del resto Krugman aveva preso posizione già un anno fa quando ancora non si parlava di un crollo criptovalute sempre più imminente. Già un anno fa Krugman aveva detto che i governi sono ben consapevoli del fatto che le criptovalute vengano utilizzate da “pessimi attori”.

Il premio Nobel per l’Economia aveva anche detto che i governi avrebbero potuto prendere provvedimenti sulle criptovalute mai presi prima sul commercio dell’oro.
Insomma, oggi un possibile crollo criptovalute non sembra più così fantascienza ed è bene cominciare a pensare seriamente alle possibili conseguenze.

Beautiful anticipazioni 13 luglio 2024: Thomas non molla e Sheila sull’orlo di una crisi isterica!

Le anticipazioni di Beautiful per l'episodio in onda il 13 luglio 2024 alle 13.45 su Canale 5 rivelano che Thomas Forrester è determinato a...

Classiche e vintage: il fascino intramontabile delle auto d’epoca

Le auto d'epoca, con il loro design elegante e i motori ruggenti, rappresentano un simbolo di un'era passata, un tempo in cui l'automobilismo non...

Wanda Nara e Mauro Icardi: rottura definitiva ma lei vuole la famiglia unita! Ecco tutti i retroscena inediti!

Arriva la conferma ufficiale della separazione tra Wanda Nara e Mauro Icardi. Dopo mesi di speculazioni, arriva la notizia che tutti temevano: l'amore tra...

Checco Zalone e Mariangela Eboli: la fine di un amore lungo 18 anni! Cosa ne sarà del patrimonio milionario?

Ecco la notizia che ha lasciato tutti a bocca aperta: Checco Zalone e Mariangela Eboli si sono separati dopo 18 anni di amore. La...

Ultime Notizie