Oltre 400 morti a causa del ciclone tropicale Freddy .. purtroppo non è ancora finita…

Il ciclone tropicale Freddy è uno dei più lunghi, e devastanti mai registrati.

In oltre 35 giorni ha percorso 8.000 chilometri attraverso la terraferma e l’Oceano Indiano, lasciando una scia di distruzione. Ha prima colpito Madagascar, poi si è spostato in Mozambico, per poi tornare sui caldi mari del Canale.

Ha poi guadagnato ancora più forza e si è abbattuto nuovamente sull’Africa meridionale, colpendo le province di Zambezia, Niassa e Sofala del Mozambico e il Malawi con venti che hanno raggiunto i 200 chilometri orari. Gli scienziati affermano che il cambiamento climatico causato dall’uomo ha reso l’attività dei cicloni più intensa e frequente negli ultimi anni.

Le immagini dal satellite del Ciclone Freddy

Le autorità temono che possano emergere ulteriori vittime nei prossimi giorni mentre i residenti del sud del Malawi e del Mozambico cercano tra le macerie causate dal ciclone tropicale Freddy.

Sono stati riportati quasi 400 decessi in Mozambico, Malawi e Madagascar. Le autorità ritengono che almeno 88.000 persone siano state gravemente colpite dalla tempesta record. Per fornire riparo ai sfollati, sono stati istituiti 165 campi nel Malawi.

La forza distruttiva è arrivata al suo apice a partire da lunedì e soprattutto nella zona del sud del Malawi, dove ci sono stati blackout elettrici e carenza di acqua corrente. Per complicare le cose, le strade danneggiate e i ponti distrutti hanno ostacolato i soccorsi.

Il numero di morti in Malawi è di almeno 326, mentre il Mozambico ha riportato più di 50 vittime. Le autorità malgasce hanno segnalato almeno 27 defunti. Si prevede che il numero totale di morti aumenterà.

Tra le zone più colpite si trova quella intorno a Blantyre, la seconda città del Malawi con circa 800.000 abitanti. Molte persone sono morte in frane nelle zone collinari, e piogge torrenziali hanno spazzato via migliaia di case.

Distruzione causata dal Ciclone Freddy

“Qualcuno in questa zona ha perso una casa e forse tutto quello che aveva”, ha detto il residente locale Patouma Devisoni. “Ma io ho perso molte case intorno al mio complesso. Tutte le mie case sono distrutte. Per fortuna, tutti i miei figli sono vivi. Li ho salvati tutti”, ha detto. “La maggior parte delle mie proprietà sono distrutte. Il mio cibo, le mie coperte, i miei vestiti e tutte le altre necessità”.

Gli abitanti osservavano sbalorditi i grandi burroni causati dalla tempesta sulle strade. Mentre la pioggia cadeva a dirotto, molti dovevano arrampicarsi su ponti improvvisati per sfuggire alla fanghiglia e all’acqua alta.

Aina Pigoti, 64 anni, e i suoi sette figli sono riusciti a sfuggire all’onda e hanno cercato rifugio a casa di un parente dopo che la loro casa nella cittadina di Mbayani è stata distrutta.

“Sono seriamente colpita. Vedi, quando accadono queste cose, tutti ti guardano come se fossi stupida, ma non è così”, ha detto ai giornalisti.

Michael Fassbender: fisico, moglie, figlio, altezza, età

Michael Fassbender è un attore irlandese-tedesco che ha conquistato il pubblico con la sua intensa recitazione e il suo fascino magnetico. Nato in Germania...

Ashley Judd: incidente, figli, compagno, altezza, malattia

Ashley Judd un'attrice di fama internazionale, attivista per i diritti umani e donna di grande forza e coraggio. Nata il 19 aprile 1968 a...

Anna Faris: figlio, cicatrice, età, marito, vita privata

Anna Faris è un'attrice, comica, doppiatrice e podcaster americana, nata a Baltimora il 29 novembre 1976. Conosciuta per il suo umorismo ironico e il...

Myss Keta: chi è, età, fidanzato, altezza, fisico

Myss Keta è una rapper e cantautrice italiana che ha conquistato la scena musicale italiana con il suo stile unico e provocatorio. Avvolta nel...

Ultime Notizie