HomeEconomiaLa Germania si posiziona dietro USA e Cina, sorpassando il Giappone

La Germania si posiziona dietro USA e Cina, sorpassando il Giappone

La Germania, secondo le ultime proiezioni, supererà l’economia del Giappone e diventerà la terza più grande del mondo entro il 2023. Questa previsione, riportata da Bloomberg e Azernews, è supportata dalla recente debolezza dello yen rispetto al dollaro e all’euro.

Secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale (FMI), il prodotto interno lordo nominale della Germania raggiungerà quest’anno i 4,43 trilioni di dollari, superando i 4,23 trilioni del Giappone.

Queste previsioni arrivano in un momento in cui lo yen è debole rispetto all’euro e si avvicina al suo minimo storico di 33 anni rispetto al dollaro. Questa situazione ha portato il Giappone a intervenire per sostenere la sua valuta nell’ottobre scorso. L’ultima volta che l’euro ha raggiunto i 160 yen è stato nell’agosto 2008. Secondo Kyodo, il Giappone potrebbe perdere il suo status di terza economia mondiale entro la fine del 2023 a causa di una diminuzione del PIL nominale. Un contesto difficile per il paese nipponico, che potrebbe pagare dazio anche in futuro.

La principale causa di questo cambiamento di tendenza è la svalutazione dello yen. Si prevede infatti che il PIL nominale del Giappone diminuirà nel 2023, facendo scendere il paese dal terzo al quarto posto a livello mondiale. Secondo le previsioni del FMI, la Germania prenderà il posto del Giappone come terza economia più grande.

La Germania supera Tokyo anche per la svalutazione yen

Guardando al futuro, le previsioni del FMI fino al 2028 indicano che l’India, che ha recentemente superato la Cina diventando il paese più popoloso del mondo con oltre 1,4 miliardi di abitanti, avrà un PIL maggiore di quello del Giappone entro il 2026. Facendo una breve digressione, nel nel 1968 il Giappone superò la Germania Ovest in termini di prodotto nazionale lordo (PNL), diventando così la seconda economia mondiale dopo gli Stati Uniti.

Le stime del FMI indicano che il PIL nominale del Giappone nel 2023 sarà di circa 4,23 trilioni di dollari, in calo dello 0,2% rispetto all’anno precedente. Al contrario, la Germania avrà un PIL di 4,43 trilioni di dollari, in aumento dell’8,4%.

In un contesto più ampio, il capo del FMI ha espresso preoccupazioni riguardo all’impatto negativo del conflitto in Israele sull’economia globale. Insomma, tutto lascia pensare che nel prossimo futuro assisteremo a notevoli cambiamenti dal punto di vista economico.

In conclusione, il 2023 si prospetta come un anno di svolta per l’economia globale, con la Germania che si posiziona come una delle principali potenze economiche. Questi cambiamenti riflettono le dinamiche in costante evoluzione del panorama economico mondiale e sottolineano l’importanza di monitorare attentamente le tendenze economiche e le previsioni.

Daniele Caputo
Daniele Caputo
Buongiorno a tutti! Il mio nome è Daniele, ho 41 anni e la mia passione è l’analisi geopolitica. Avendo una laurea in economia, ho unito questo grande interesse alle mie competenze, trovando un posto nel mondo del giornalismo! Vivo a Torino e ho due figli bellissimi, Giovanni e Marzia.
RELATED ARTICLES

Most Popular