HomeSportSan Siro attende: Sportiello salta la Juve, Mirante pronto a raccogliere il...

San Siro attende: Sportiello salta la Juve, Mirante pronto a raccogliere il testimone

Il destino ha voluto che Marco Sportiello, uno dei pilastri difensivi del Milan, dovesse affrontare un infortunio proprio alla vigilia della grande sfida contro la Juventus. Un fulmine a ciel sereno che ha lasciato i tifosi rossoneri smarriti e preoccupati per il futuro della squadra. Ma come spesso accade nel mondo del calcio, ogni problema può diventare un’opportunità.

Il comunicato ufficiale rilasciato dal club milanese ha confermato i timori dei tifosi: Sportiello ha subito una lesione al gemello mediale del polpaccio sinistro. Sarà costretto a restare lontano dai campi per almeno dieci giorni, dopodiché verrà effettuata una nuova risonanza magnetica per valutare l’evoluzione della sua situazione. Una notizia che ha gettato nello sconforto l’intero ambiente milanista, considerando l’importanza della sfida contro la Juve e l’assenza del portiere titolare, Mike Maignan, a causa di una squalifica.

Ma in queste situazioni, il calcio ci insegna che c’è sempre spazio per le sorprese. Ed è proprio Antonio Mirante, portiere di esperienza classe ’83, a essere chiamato a difendere i pali della porta rossonera contro la sua ex squadra, la Juventus.

Sportiello out è una tegola inattesa per i rossoneri

Nonostante Mirante abbia già indossato la maglia del Milan, la sua unica presenza risale alla scorsa stagione, nella partita contro il Verona, quando è subentrato a Maignan. Ma nonostante il suo ruolo di riserva, Mirante ha dimostrato nel corso degli anni di essere un portiere affidabile e capace di grandi prestazioni. Ecco perché per lui questa occasione di giocare come titolare è ancora più significativa.

L’infortunio di Sportiello è ancora più sorprendente se si considera la sua storia di robustezza fisica. Secondo i dati riportati da Transfermarkt, l’ultimo infortunio subito dal portiere risale a sette anni fa, nel settembre 2016, quando soffrì di un’infiammazione alla spina dorsale. Da allora, le sue assenze sono state poche e legate principalmente a motivi come il Covid o la febbre. Un vero e proprio “guerriero” che ha sempre dimostrato grande dedizione e impegno per la maglia rossonera.

La sfida contro la Juventus si preannuncia quindi come una prova del fuoco per il Milan, che dovrà fare a meno di uno dei suoi pilastri difensivi. Ma il calcio è fatto anche di queste sorprese e opportunità. Mirante avrà l’occasione di dimostrare il suo valore e di sostenere la squadra in un momento cruciale. La sua esperienza e maturità potrebbero essere fondamentali per infondere sicurezza alla difesa milanista e per contrastare gli attacchi degli avversari. Non sarà facile, ma Mirante ha dimostrato di sapersi alzare all’altezza delle aspettative in passato e potrebbe stupire ancora una volta.

D’altra parte, Sportiello avrà tutto il supporto necessario per recuperare al meglio e tornare a difendere la porta rossonera al più presto. Il Milan non può permettersi di perdere un portiere di tale talento e determinazione per molto tempo. La sua pronta guarigione sarà un fattore chiave per il successo della squadra nel prosieguo della stagione.

Daniele Caputo
Daniele Caputo
Buongiorno a tutti! Il mio nome è Daniele, ho 41 anni e la mia passione è l’analisi geopolitica. Avendo una laurea in economia, ho unito questo grande interesse alle mie competenze, trovando un posto nel mondo del giornalismo! Vivo a Torino e ho due figli bellissimi, Giovanni e Marzia.
RELATED ARTICLES

Most Popular