Crescita o mito occupazionale? La cruda verità dietro le statistiche!

L’interpretazione dell’economia spesso richiede una rigorosa analisi dei dati, poiché è come mettere insieme i tasselli di un intricato puzzle. Bisogna cercare di combinare i vari elementi in modo accurato per ottenere un quadro chiaro della situazione. Tuttavia, a volte i dati non cooperano con questo sforzo.

Questo è esattamente ciò che è successo con il recente rapporto sull’occupazione di ottobre. Da un lato, il sondaggio delle istituzioni ha segnalato una crescita di 150.000 posti di lavoro, suggerendo che abbiamo avuto un altro mese di solida crescita occupazionale, seppur con un rallentamento rispetto ai mesi precedenti. È importante notare che questo dato impressionante non include circa 30.000 lavoratori a causa dello sciopero UAW, i quali saranno inclusi nei dati di novembre, ora che lo sciopero è terminato.

D’altro canto, il sondaggio delle famiglie ci sta fornendo una visione molto diversa della situazione occupazionale. Infatti, esso indica un aumento del 0,1 punto percentuale del tasso di disoccupazione, portandolo al 3,9%. Nonostante questo valore rimanga relativamente basso rispetto agli standard storici, rappresenta un incremento di 0,5 punti percentuali rispetto ad aprile. Inoltre, il sondaggio delle famiglie segnala una diminuzione effettiva dell’occupazione, con 348.000 persone in meno che dichiarano di essere occupate rispetto a settembre.

Questa discrepanza tra i due sondaggi è una tendenza che è iniziata ad aprile. Negli ultimi sei mesi, il sondaggio delle istituzioni ha registrato un aumento di 1.234.000 posti di lavoro, mentre il sondaggio delle famiglie ha mostrato un incremento effettivo del numero di persone occupate di soli 191.000.

Storicamente, tali discrepanze tra i due sondaggi sono state osservate, ma durante il periodo di ripresa dalla pandemia, la discrepanza rilevata l’anno scorso ha suscitato preoccupazioni significative. Infatti, tra gennaio 2022 e dicembre 2022, il sondaggio delle istituzioni ha indicato la creazione di 4.430.000 posti di lavoro, mentre il sondaggio delle famiglie ha segnalato un aumento dell’occupazione di soli 2.120.000 posti, creando così un divario di oltre 2.300.000 posti di lavoro.

Questo divario è stato notevolmente ridotto quando il Bureau of Labor Statistics (BLS) ha introdotto nuovi controlli demografici a gennaio, basati sui dati del censimento, che hanno aggiunto 954.000 posti di lavoro al totale dell’occupazione. Inoltre, la crescita occupazionale nel sondaggio delle istituzioni è stata rivista al ribasso di circa 300.000 posti nel processo di revisione annuale basato sulle dichiarazioni di disoccupazione degli stati. Questo ha comunque lasciato un divario significativo, ma inferiore rispetto a quanto precedentemente segnalato. È importante notare che parte di questa discrepanza è dovuta a differenze nelle definizioni utilizzate, in particolare alla diminuzione dell’autooccupazione nel 2022, che avrebbe influenzato il sondaggio delle famiglie ma non i dati delle istituzioni.

Quando si verificano discrepanze tra i dati, è prudente dare priorità al sondaggio delle istituzioni. Questo perché il sondaggio delle istituzioni dispone di un campione molto più ampio e di un tasso di risposta significativamente più elevato, intervistando 651.000 istituzioni ogni mese, rispetto alla copertura del sondaggio delle famiglie di 60.000 nuclei familiari.

Tony Hadley: moglie, dove vive, età, figli, altezza

Tony Hadley, nome d'arte di Anthony Patrick Hadley, è un cantante britannico nato a Islington, Londra, il 2 giugno 1960. Conosciuto principalmente come frontman...

Kurt Russell: malattia, figlia, moglie, altezza, patrimonio

Kurt Russell è un attore e produttore cinematografico americano nato il 17 marzo 1951 a Springfield, Massachusetts. Figlio di Bing Russell, attore e giocatore...

Comunità sostenibili: il ruolo centrale dei pannelli solari nell’ecosistema energetico

L'urgenza di un cambiamento verso fonti di energia rinnovabile è diventata evidente nel contesto della crisi climatica globale. In questo scenario, le comunità sostenibili...

Giuliana De Sio: età, vita privata, compagno, figli, malattia

Giuliana De Sio è un'attrice italiana di fama internazionale, vincitrice di due David di Donatello e un Nastro d'Argento. La sua carriera, iniziata negli...

Ultime Notizie