HomeSpettacoliBelve: Carla Bruni contro la sorella, "Mi fa passare per ubriacona"

Belve: Carla Bruni contro la sorella, “Mi fa passare per ubriacona”

Carla Bruni, ex modella e cantautrice, ha espresso il suo disappunto riguardo alla rappresentazione di sé stessa nei film diretti dalla sorella attrice, Valeria Bruni Tedeschi. Nell’intervista condotta da Francesca Fagnani nella prima puntata di Belve trasmessa su Rai2 martedì 2 aprile, Bruni ha dichiarato di essere amareggiata per il modo in cui è stata ritratta al cinema nel 2018 con il film “I villeggianti”.

Ma vediamo quali rivelazioni inaspettate ha fatto la premiere dame Carla Bruni durante l’intervista di Francesca Fagnani a Belve.

Il ruolo di Carla Bruni come Première Dame e il suo attuale stato d’animo

Bruni ha rivelato che ciò che più l’ha infastidita è stata la rappresentazione del suo rapporto con l’alcol nel film, interpretato da Valeria Golino. “Questa donna messa in scena da Golino è una ubriacona”, ha affermato Bruni, evidenziando la sua fragilità e la sua lotta con l’alcolismo o la mancanza di moderazione nell’assunzione di alcolici.

La discussione ha portato Bruni a riflettere sul suo passato da Première Dame di Francia durante il matrimonio con l’ex presidente Nicolas Sarkozy. Pur definendo quel ruolo interessante, ha confessato il sollievo provato quando il marito non è stato rieletto. “Sì, pregavo proprio. Adesso stiamo molto meglio”, ha aggiunto.

Belve: le riflessioni di Carla Bruni sul tradimento nel matrimonio e la sua visione personale

Inoltre, Bruni ha affrontato il tema del tradimento nel matrimonio, rivelando una visione aperta su questa questione. Essendo figlia di un rapporto extraconiugale, Bruni ha dichiarato di poter sopportare l’adulterio fisico, ma non quello emotivo. “Lo sopporterei, se fosse un adulterio così, fisico, se si innamorasse, no, lo sgozzerei”, ha detto Bruni.

Riflessioni sulla carriera e la vita personale di Carla Bruni

L’intervista ha gettato luce su aspetti personali e professionali della vita di Carla Bruni, offrendo uno sguardo intimo sulla sua relazione con la famiglia, la carriera e le sue battaglie personali, come la lotta contro l’alcolismo. Durante gli anni Novanta, Bruni ha sfilato per i marchi di lusso più importanti al mondo come Versace, Dior, Yves Saint-Laurent, Chanel, consolidando la sua posizione come una delle modelle più rinomate dell’epoca.

Conclusioni

In conclusione, l’intervista a Belve ha fornito una panoramica approfondita delle opinioni e delle esperienze di Carla Bruni, evidenziando la sua reazione alla rappresentazione nei film della sorella e offrendo spunti di riflessione sulla sua vita personale e professionale. Le sue parole hanno suscitato interesse e dibattito sulla rappresentazione dei personaggi femminili nel cinema e sulla sua visione personale delle relazioni e dei tradimenti.

Daniele Caputo
Daniele Caputo
Buongiorno a tutti! Il mio nome è Daniele, ho 41 anni e la mia passione è l’analisi geopolitica. Avendo una laurea in economia, ho unito questo grande interesse alle mie competenze, trovando un posto nel mondo del giornalismo! Vivo a Torino e ho due figli bellissimi, Giovanni e Marzia.
RELATED ARTICLES

Most Popular